GeForce Now su PC: la nostra prova dei giochi in streaming di NVIDIA (video)

GeForce Now è un nome che non dovrebbe esservi del tutto estraneo. Si tratta di un servizio di giochi in streaming del quale abbiamo parlato più volte su Android, perché è tra i capisaldi della NVIDIA Shield TV. C’è però una differenza sostanziale tra la versione di GeForce Now su PC, che approfondiremo ora, e quella per Shield TV. Ma andiamo con ordine.

INDICE

Download (beta)

GeForce Now su PC è al momento in beta su invito, che potrete richiedere compilando questo form. Il download dell’app per Windows e Mac è disponibile a questo indirizzo. Se non sarete stati accettati nella beta, però, potrete solo installare il software, ma non potrete in alcun modo giocare. Durante la fase beta il servizio è gratuito, ma una volta lanciato pubblicamente non lo sarà più. I costi precisi e le modalità di fruizione dei contenuti non sono ancora chiari, e probabilmente la beta servirà proprio a definirli meglio.

Di seguito trovate una piccola galleria di screenshot dell’applicazione su Windows. La veste grafica su macOS è sostanzialmente la stessa. Il catalogo è però molto più ampio di quanto non mostrino le immagini, ma di quello parleremo subito dopo.

Catalogo

Il catalogo di GeForce Now su PC è profondamente diverso da quello su Shield TV. Quest’ultimo lo potete consultare sul sito ufficiale, mentre quello della versione PC dipende in buona parte da voi.

GeForce Now su PC è infatti un servizio di giochi in streaming senza alcun titolo incluso. Vi potete loggare su Steam oppure su Battle.net, dove potrete utilizzare i giochi che già possedete, o che andrete ad acquistare. In pratica NVIDIA vi mette a disposizione la potenza della sua cloud, ma dovrete essere voi a procurarvi le copie digitali dei giochi che vi servono. Va da sé che se un titolo fosse free-to-play su Steam, lo potrete giocare senza problemi.

LEGGI ANCHE: Il gaming su NVIDIA Shield TV

I titoli presenti negli screenshot qui sopra, sono solo un esempio. Se aveste già acquistato uno di questi, cliccandoci sopra si avvierà subito; in caso contrario non potrete giocarci prima di averlo comprato. C’è infatti un elenco giochi supportati ufficialmente da GeForce Now su PC, che sono in buona parte quelli presenti nella home dell’app. Potete comunque usare la funzione di ricerca in alto per trovare più rapidamente i titoli di vostro interesse.

Se un gioco non fosse tra quelli supportati, non significa che non funzionerà. Per es. GTA V non figura in tale elenco, ma cercando nell’app lo troverete comunque, e noi l’abbiamo installato e giocato senza problemi. L’unico problema è che poi non è rimasto il link salvato nella nostra libreria come per gli altri titoli.

Chiariamo infine che nulla sarà installato sul vostro PC (tranne l’app di GeForce Now) e tutto avverrà sui server di NVIDIA. Avrete solo bisogno di una connessione molto buona. Ma di quella riparleremo a breve. Prima vediamo quali sono i requisiti necessari per giocare bene.

Windows

I requisiti su Windows di GeForce Now su PC non sono troppo stringenti, tanto che anche macchine di qualche anno fa possono farcela benissimo.

  • Windows 7 o superiore
  • CPU: Intel i3 a 3,1 GHz o più veloce
  • RAM: almeno 4 GB
  • GPU: supporto DirectX 9 (e superiori)
    • NVIDIA GeForce serie 600 o successiva
    • AMD Radeon HD serie 3000 o successiva
    • Intel HD Graphics serie 2000 o successiva

Ovviamente avrete anche bisogno di un buon dispositivo di input. Oltre a tastiera e mouse, sono supportati i seguenti gamepad:

  • Sony DualShock 4 per PlayStation 4 (USB o Bluetooth)
  • Logitech Gamepad F310/F510/F710
  • Xbox 360

Mac

Per giocare a GeForce Now sui dispositivi Apple avrete anzitutto bisogno di macOS 10.10 o superiore. Soddisfatto questo requisito, ci sono buone probabilità che il vostro MacBook o iMac vada bene. Per esserne sicuri, date un’occhiata al lungo elenco sottostante.

Nome
Numero di modello
Anno
CPU
GPU
iMac 20”
A1224
Late 2009
2.66 GHz Intel Core 2 Duo
NVIDIA GeForce 9400M
iMac 21.5”
A1311
2009
3.3 GHz Intel Core 2 Duo
ATI Radeon HD 4670
A1418
Late 2015
1.6 GHz Intel Core i5
Intel Iris Pro Graphics 6000
A1418
Late 2015
2.8 GHz Intel Core i5
Intel Iris Pro Graphics 6200
iMac 27”
A1419
Late 2012
2.9 GHz Intel Core i5
NVIDIA GeForce GTX 660M
A1419
Late 2013
3.2 GHz Intel Core i5
NVIDIA GeForce GT 755M
iMac 27” Retina
A1419
Late 2014
3.5 GHz Intel Core i5
AMD Radeon R9 M295X
A1419
Mid 2015
3,3 GHz Intel Core i5
AMD Radeon R9 M290
A1419
Late 2015
3.2 GHz Intel Core i5
AMD Radeon R9 R380/R390
MacBook
A1278
2008
2.4 GHz Intel Core 2 Duo
NVIDIA GeForce 9400M
A1342
2010
2.4 GHz Intel Core 2 Duo
NVIDIA GeForce 320M
MacBook Retina
A1534
Mid 2017
1.2 GHz Intel Core m3
Intel HD Graphics 615
MacBook Air 11”
A1465
Early 2015
1.6 GHz Intel Core i5
Intel HD Graphics 6000
MacBook Air 13”
A1304
Late 2008
1.8 GHz Intel Core 2 Duo
NVIDIA GeForce 9400M
A1369
Mid 2011
1.7 GHz Intel Core i5
Intel HD Graphics 3000
A1466
Mid 2012
2.0 GHz Intel Core i7
Intel HD Graphics 4000
A1466
Mid 2013
1.7 GHz Intel Core i7
Intel HD Graphics 5000
A1466
Early 2014
1.7 GHz Intel Core i7
Intel HD Graphics 5000
A1466
Early 2015
1.6 GHz Intel Core i5
Intel HD Graphics 6000
A1466
Early 2015
2.2 GHz Intel Core i7
Intel HD Graphics 6000
MacBook Pro
A1481
Late 2013
Intel Xeon E3 3.5Ghz 6-core
AMD Dual FirePro D500
MacBook Pro 13”
A1502
Early 2015
2.7 GHz Intel Core i5
Intel Iris Graphics 6100
A1708
Late 2016
2.0 GHz Intel Core i5
Intel Iris Graphics 540
A1706
Late 2016
2.9 GHz Intel Core i7 or faster
Intel Iris Graphics 550
MacBook Pro 15”
A1398
Late 2008
2.3 GHz Intel Core i7 or faster
NVIDIA GeForce GT 650M
A1297
Early 2011
2.3 GHz Intel Core i7 or faster
Intel HD Graphics 3000 &
AMD Radeon HD 6750M
A1286
Mid 2012
2.3 GHz Intel Core i7 or faster
NVIDIA GeForce GT 650M
A1425
Late 2012
2.3 GHz Intel Core i7 or faster
NVIDIA GeForce GT 650M
A1398
Early 2013
2.4 GHz Intel Core i7
NVIDIA GeForce GT 650M
A1502
Late 2013
3.1 GHz Intel Core i7
Intel Iris Graphics 6100
A1398
Mid 2014
2.2 GHz Intel Core i7 or faster
Intel Iris Pro 1536 MB &
NVIDIA GeForce GT 750M
A1398
Late 2014
2.5 GHz Intel Core i7
NVIDIA GeForce GT 750M
A1398
Mid 2015
2.2 GHz Intel Core i7
Intel Iris Pro 5200
A1398
Mid 2015
2.2 GHz Intel Core i7 or faster
AMD Radeon R9 M380X
A1707
Late 2016
2.6 GHz Intel Core i7 or faster
Radeon Pro 450/460 &
Intel HD Graphics 530
MacBook Pro 17”
A1297
2009
2.8 GHz Intel Core 2 Duo
NVIDIA Geforce 9400M
A1297
Late 2011
2.4 GHz Intel Core i7
AMD Radeon HD 6770M &
Intel HD Graphics 3000

Riguardo i controller, funzionano quelli già segnalati per Windows, con l’eccezione di quello Xbox, per il quale c’è però un workaround.

Test: la nostra video prova

GeForce Now su PC si è comportato bene nelle nostre prove, ad alcune condizioni e con qualche eccezione.

Anzitutto la connessione. Al primo lancio di un gioco, l’app effettuerà un test della vostra rete. Vi serviranno almeno 25 Mbps di banda, consigliati 50 Mbps. Perdita di frame: richiesta inferiore al 2%, consigliata meno dello 0,5%. E infine latenza, richiesta inferiore agli 80 ms, ma raccomandati 40 ms. Dei tre requisiti elencati, i più importanti sono gli ultimi due, quindi teneteli particolarmente in considerazione.

Potete fare uno speedtest alla vostra rete per capire se rientrate nei parametri di cui sopra, almeno saprete se potete “permettervi” GeForce Now. E se non rispettaste uno di questi vincoli? Potrete giocare lo stesso. Il software vi avvertirà di possibili problemi ma vi permetterà comunque di andare avanti. Ovviamente non è garantito che il servizio sia impeccabile.

Rete permettendo quindi, la qualità grafica è notevole, da vero PC di fascia alta, e soprattutto i giochi girano bene. Abbiamo prima provato con qualcosa di relativamente tranquillo, come Resident Evil 7. Poi ci siamo cimentati con Fortnite e GTA V, ma il vero banco di prova è stato Overwatch. Overwatch è un FPS online con 12 personaggi costantemente attivi, ed è inutile dire che il tempismo è tutto.

E la prova Overwatch è stata mediamente superata molto bene. Non si raggiungono  i framerate che avreste su un PC di pari configurazione a quelli che dovrebbero essere quelli di NVIDIA, quindi non è una soluzione per hardcore gamer, ma per tutti gli altri è una manna. Che abbiate un PC datato e o un Mac, potrete giocare a titoli tripla A col massimo del dettaglio. E giocare ad Overwatch su un MacBook fa un certo effetto, ve lo possiamo assicurare.

Non è però sempre tutto oro quel che luccica. In alcuni casi abbiamo riscontrato degli impuntamenti abbastanza incomprensibili. La banda c’era, il gioco funzionava, ma ad un certo punto lo streaming video si è bloccato, anche se il gioco continuava ad andare in sottofondo (sentivamo l’audio del nostro team che perdeva). In altri casi abbiamo assistito ad una repentina diminuzione della qualità grafica, senza per altro che ci fossero evidenti problemi di rete.

In generale il servizio ci è apparso un po’ conservativo, e tendente a scalare subito la risoluzione al minimo accenno di calo di banda. Va bene così, ma forse si potrebbe affinare meglio. È ancora una beta insomma, ed in queste cose si vede. Al contempo, pur essendo una beta, quando le cose funzionano, funzionano alla grande, al meglio di quanto potessimo aspettarci.

Conclusioni

Abbiamo provato GeForce Now su PC su vari notebook, anche sul “vecchio” tablet convertibile ASUS T300-Chi, e non c’è stata alcuna differenza sostanziale rispetto ai modelli più recenti, sia nel bene che nel male. Non è quindi tanto un fatto di hardware, quanto di connessione ed ottimizzazione del servizio di streaming. Il che è in fondo un fattore positivo, perché sono cose che NVIDIA non potrà che migliorare con il tempo. Poter giocare anche su PC di fascia bassa e su macOS è poi un bonus innegabile, che fa di GeForce Now un servizio molto appetibile per un certo tipo di utenza.

Tutto dipenderà poi dal prezzo di lancio, che ancora non ci è noto. Dall’America si parla di un costo per ore di gioco, che sinceramente è una formula che non ci convince. Molto meglio l’abbonamento fisso, come del resto è già su Shield TV. Tanto più che su PC non ci sono giochi inclusi. Il fascino del cloud gaming è comunque ancora forte, ed è quel futuro che da anni ci viene fatto pregustare, ma che nessuno ha ancora davvero sdoganato a livello consumer, com’è invece successo per i servizi stile Netflix. Ci riuscirà NVIDIA? È quello che le (e ci) auguriamo.

L’articolo GeForce Now su PC: la nostra prova dei giochi in streaming di NVIDIA (video) sembra essere il primo su SmartWorld.

Precedente Cowabunga! Le Tartarughe Ninja sbarcano su Injustice 2! (video) Successivo The Surge 2 annunciato per console e PC, ma ci sarà da aspettare